Transurfing: come si realizza l’abbondanza. Serata con Luca Nali

Transurfing: come si realizza l’abbondanza. Serata con Luca Nali

  • 22 Maggio 2019
    19:00 - 21:00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come Realizzare l’abbondanza con il transurfing

Serata con Luca Nali

Facciamo una scommessa:

Scommettiamo che se metterete in pratica questi piccoli segreti vedrete migliorare la vostra situazione economica?

Chi sono io per dirlo? Semplice, l’ho sperimentato con la mia vita.

Sarò più preciso, mi chiamo Luca Nali e per circa 10 anni ho lavorato come funzionario di recupero crediti per un’importante agenzia a livello nazionale. Nel corso della mia carriera ho conosciuto molte persone così da farmi un identikit piuttosto chiaro del “povero di professione.”

Tutte queste persone avevano un denominatore comune e la cosa che più mi ha impressionato è che avrebbero fatto di tutto tranne che sganciarsi da quel ruolo nonostante gli stesse rovinando la vita. Del resto anch’io ci ero passato e sapevo perfettamente cosa si prova quando il tormento dei debiti trasforma la tua vita in un castigo continuo. Anni fa avevo un locale nella mia città di provenienza, una piccola cittadina  in Toscana affacciata su di un mare meraviglioso. Decido di diventare un imprenditore e con il mio Pub incomincio ad avere da prima un timido successo, poi ho iniziato a vedere quello che si dice “i soldi veri”. Anni di grande disponibilità economica ma poi come spesso accade a chi è “povero dentro” ho iniziato a trascurare quindi a vedere il mio locale sempre più in difficoltà. insomma alla fine mi sono ritrovato con 180.000 € di debiti e senza avere la minima idea di come fare a pagarli. Questo è stato il mio corso di laurea dove ho compreso cosa è necessario imparare e come è determinante essere per vivere una vita in abbondanza. In questa serata parlerò di questi argomenti così che alla fine potrete avere tutti gli strumenti per iniziare una nuova vita. Ovviamente vi metterò a disposizione anche degli esercizi pratici perché senza allenamento non si vincono gare.

Perché non tutti sono in abbondanza

Descriverò tutti quei tratti che determinano uno stato di scarsa abbondanza in maniera da offrire un nuovo spunto di riflessione su noi stessi e mirare ad estinguere questo ruolo.

Il senso di colpa e come gestirlo

Praticheremo esercizi e  e vi svelerò dei trucchi per non sentirsi più colpevoli e iniziare a vivere in libertà.

Che tipologia sono?

Ci sono due caratteristiche principali che caratterizzano la persona in difficoltà economica: Quella a cui non entra denaro e quella che nonostante abbia numerose entrate finisce sempre per avere maggiori uscite.Comprendere a quale categoria apparteniamo è fondamentale per iniziare il lavoro su se stessi.

Esercizio pratico per l’abbondanza

Esistono molti esercizi per migliorare la propria potenzialità economica, in questa serata vi mostrerò quelli che sono stati più efficaci per me.

Non è importante il nostro passato, ma il nostro futuro.

Spesso ci etichettiamo in conseguenza del nostro passato fissandoci cosi in ruoli che a quel punto diventano stabili. Il segreto invece è nel caratterizzarsi nel nostro futuro.

L’energia va dove si concentra l’attenzione.

Impareremo come direzionare la nostra energia puntando verso ciò che si desidera e non verso ciò che detestiamo.

Il panico e la sofferenza.

Questo argomento lo tratterò per ultimo così che rimanga impresso. Per realizzare l’abbondanza è necessario avere un animo leggero per questo faremo un esercizio che ci permetterà di migliorare notevolmente la nostra condizione emotiva.

 

Mi chiamo Luca Nali, sono nato a Piombino e per varie vicissitudini abito attualmente a Milano.
Come esperienze lavorative mi sono sempre adattato a quello che mi veniva richiesto, rinunciando gradualmente a me stesso e alle mie attitudini. Numerosi erano gli sbagli, così come le frustrazioni. Poi la decisione di seguirmi, quanto meno lasciare tutto. Fondamentalmente ero schiavo di me stesso, così come delle mie paure. Mi sentivo in fuga avvertendo una colpa gigantesca, poco dopo scoprii che quella responsabilità non esisteva e che avrei addirittura potuto usarla per il mio progetto, la mia vita. Si dice che ogni settennato avvengono sconvolgimenti esistenziali e che viene raso al suolo il vecchio modo di vivere per darne vita a uno nuovo. Al mio sesto ciclo (42 anni) ho visto realmente smaterializzarsi tutta la mia esistenza e le cose che la rendevano tale. Ricordo che mi addormentavo con l’unico desiderio di non vedere il giorno successivo, che invece si parava con detestabile puntualità ogni mattina. Qualche volta pregavo, ma non per chiedere ciò che mi avrebbe salvato, semmai per farmi scendere da questo seppur bellissimo pianeta, che mi escludeva dalla sua magnificenza. Qualcuno deve aver raccolto la mia richiesta: lo dico perchè in una notte di queste mi sono sentito come risucchiato in un cono energetico, una forza totalizzante mi ha stritolato in una sensazione sconosciuta, non faceva male, anzi attualmente lo descrivo come un orgasmo spirituale. Si trattava di un viaggio astrale, ne fui consapevole percependo la totale immobilità a cui fui costretto dopo il risveglio da quel viaggio. Svegliai la mia compagna che giaceva accanto a me, per renderla partecipe di quello che avevo appena vissuto. Il giorno successivo fu per me il momento più felice della mia vita, volevo dirlo a tutti e per un pò lo feci. A seguito di quest’esperienza e mi accorsi dei suoi benefici e ne scaturirono delle virtù. Mi accorsi successivamente che sempre più persone avevano iniziato a chiedermi di parlare dei loro crucci, poi dopo una chiacchierata e magari un caffè, questi si dicevano sollevati e sicuri di poter trovare la soluzione a quel dolore che li aveva spinti a venire da me. Mi sembrò utile affinare la mia tecnica e per questo frequentai numerosi corsi di vario genere, da cui ha preso forma il trattamento che uso attualmente con le persone di cui mi prendo cura. Nel frattempo cessai quasi tutte le mie vecchie abitudini a cui mi aggrappavo per sentirmi meno vittima, compreso il consumo di carne. Ogni giorno (e questo non ha ancora smesso di accadere) mi sento un uomo nuovo in un viaggio che mi vede come protagonista, godendomi il tragitto anziché pensare alla destinazione. Attualmente sono assolutamente convito che si possa cambiare qualsiasi cosa della propria vita a condizione di cambiare se stessi. Mi diverto e la mia passione è aiutare le persone a fare altrettanto.

 

Powered by AlienPro - © 2017 Anima Eventi Tutti i diritti sono riservati
Galleria Unione, 1 (MI) – P. I. 08121190964 - Tel. 02 72080619 – Cell. 348 9247907 – segreteria@animaeventi.com - PEC: animaeventi@pec.it