Seminario di Salvatore Brizzi. La Missione: le quattro tappe per un felice viaggio sul pianeta Terra

Seminario di Salvatore Brizzi. La Missione: le quattro tappe per un felice viaggio sul pianeta Terra

Dettagli Prezzo Qtà
costo seminariomostra dettagli + €120,00 (EUR)  


Online event registration and ticketing powered by Event Espresso

  • 6 Ottobre 2019
    10:00 - 18:00

L’Associazione Culturale Anima Eventi, La Libreria Esoterica e L’Arte di Essere presentano:

Il nuovo seminario di Salvatore Brizzi

 

Un seminario unico nel suo genere. Condotto da Salvatore Brizzi con le musiche dal vivo di Emiliano Toso. 

1)  Scoprire il proprio personale “piano di volo”. Molti di noi non conosco il loro personale piano di volo – le differenti sfaccettature della nostra missione terrestre – ma tutti possiamo conoscere il loro piano di volo generale, perché questo accomuna ogni anima. È sufficiente focalizzarsi interamente su quello generale, perché con il tempo emerga anche quello personale. È quindi molto importante avere chiaro il piano di volo generale.

2)  Incarnare i propri talenti. Si parlerà dell’intuizione e di come allargare il “canale” che collega anima e personalità. Intuire significa comprendere immediatamente (=senza la mediazione della mente) cosa è utile per noi e cosa non lo è. L’Intuizione infatti non riguarda la mente, poiché è accessibile solo nel qui-e-ora. Stiamo parlando di un istante di chiarezza al di fuori dello spazio-tempo, un istante di collegamento con la parte più profonda di noi – il nostro Sé – che ci consente di stabilire in quale direzione muoverci.

3)  Liberare la propria energia creativa. Questo avviene per mezzo del lavoro su di sé. L’eliminazione della lamentela e del giudizio creano lo spazio affinché le qualità animiche si riversino nella personalità.

4)  Mettersi al Servizio. Mettersi al servizio degli insegnamenti dei maestri spirituali e quindi dell’evoluzione dell’umanità è un requisito indispensabile per far sì che la propria incarnazione abbia un senso.

PROGRAMMA
ore 09:00  Registrazioni
ore 10:00  Scoprire il piano di volo
ore 11.30  Pausa
ore 11.45: Incarnare i propri talenti e utilizzare il proprio intuito
ore 13.15  Pausa pranzo
ore 15.00: Liberare la propria energia creativa
ore 16.30  Pausa
ore 16.45: Mettersi al servizio
ore 18.15:  Chiusura

I relatori:

 

Salvatore Brizzi è uno scrittore italiano specializzatosi nei campi dell’esoterismo, dell’alchimia e della magia.
Egli, attraverso la Trasmutazione Alchemica delle Emozioni – un metodo che consiste nell’elaborazione di una preghiera da indirizzare alla parte del corpo che è in sofferenza, perché trascurata o in conflitto – insegna all’individuo, e in particolare ai suoi lettori, come emanciparsi dalla società e come coltivare il proprio Io.
Noi siamo prima di tutto anime immortali e “abitiamo” un corpo che, per forza di cose, si adegua a numerose convenzioni sociali. Ciò fa sì che la nostra anima non si senta mai libera di vivere appieno le sue emozioni, ma si pone continuamente dei limiti. Essi sono dati dalla personalità, dall’illusione, dall’apparenza.
Per questo Salvatore Brizzi, attraverso i suoi libri e i numerosi seminari che tiene in tutt’Italia, dà preziosissimi consigli ai suoi sostenitori su quanto sia importante imparare ad amarsi, conoscersi a fondo e condurre una vita di consapevolezza.
Fare questo lavoro su sé stessi fa sì che ci si identifichi completamente con la propria anima e non con il corpo, che è semplicemente una macchina biologica. L’essere umano, infatti, ha un apparato psicofisico fatto di pensieri, emozioni e carne, personalità e Anima. Tranne quest’ultima, tutto il resto è mortale.
Ecco perché, per renderci immortali, dobbiamo connetterci con la nostra anima e identificarci in essa. In questo modo tutte le emozioni avverse e le negatività vengono soppiantate da quelle positive, che sono le uniche a poterci appagare a fondo.
Attraverso il metodo della Trasmutazione Alchemica delle Emozioni, Brizzi conduce le persone proprio in questo percorso di reidentificazione con la propria anima.

 

La storia di Emiliano Toso è una storia di cambiamento. Originario di Biella, egli è un biologo molecolare cellulare e lavorava in un laboratorio di genetica di cui, con il tempo, diventò anche responsabile: “Ero felice, mi piaceva, sequenziavo DNA da ogni forma vivente”. Poi, poco prima di compiere 40 anni, decise di farsi un regalo, il più bello: decise di registrare le musiche che componeva la sera, in solitudine e che non aveva mai fatto ascoltare a nessuno, su un disco e che lo avrebbe regalato agli amici alla sua festa di compleanno.
Da quel giorno molti iniziarono a riferirgli che la sua musica veniva usata con finalità specifiche in diversi contesti. In alcuni reparti riabilitativi ospedalieri, da donne partorienti, da operatori olistici per arrivare ad un migliore rilassamento e in classi di studio per facilitare l’apprendimento e la concentrazione.
Come se la musica potesse accompagnare processi fisiologici rigenerativi e di guarigione portando le persone in uno stato più favorevole, predisposte ad uno stato di pace e a contatto con una interiorità più profonda. Anche artisti dicevano di essere più creativi quando ascoltavano quella musica. Altre persone riferivano che stavano passando momenti delicati o difficili, oppure momenti di gioia, di creatività, di trasformazioni e la musica di Emiliano li aveva aiutati a viverseli in maniera più completa. Nasce così il progetto Translational Music.
Piano piano arriva il successo; sono passati ormai 5 anni e Emiliano viene invitato a convegni in tutto il mondo. Scienziati e artisti lo invitano e lo coinvolgono in sperimentazioni. Si indaga la correlazione tra suoni e cellule, un campo di ricerca sperimentale.

 

…Molti altri ospiti a sorpresa!

 

 

Sede:  

Indirizzo:
Corso Venezia 47, Milano, 20100

Powered by AlienPro - © 2017 Anima Eventi Tutti i diritti sono riservati
Galleria Unione, 1 (MI) – P. I. 08121190964 - Tel. 02 72080619 – Cell. 348 9247907 – segreteria@animaeventi.com - PEC: animaeventi@pec.it