I principali ostacoli al lavoro su di sé. Fabio Iacontino

I principali ostacoli al lavoro su di sé. Fabio Iacontino

  • 21 Marzo 2019
    19:00 - 21:00

I principali ostacoli al lavoro su di sé. Serata con Fabio Iacontino

Arriva un momento nella propria vita in cui si sente la mancanza di “qualcosa” di importante, di più profondo. Magari all’interno di un problema lavorativo, economico o nella relazione di coppia, magari nel momento in cui si fa un esame della propria vita, si avverte che c’è qualcosa che non va, che non può ripetersi sempre tutto e che non può essere davvero sempre tutto così come lo si vive. Allora si comincia una profonda ricerca, all’inizio non ben definita, sulla Vita e ben presto si inizia a scoprire che ci sono varie vie e vari strumenti per la realizzazione di sé. Dunque si comprano libri di crescita personale, si frequentano gruppi spirituali o si partecipa ai seminari e corsi, magari molto diversi tra loro, che si pensa possano essere d’aiuto. Si fa l’errore di credere che ogni strumento possa servire a tutti, che tutti possano praticarlo e, soprattutto, che non vi siano controindicazioni. Questo è il momento in cui si verificano alcune “trappole” del percorso spirituale. Per quanto in auge sia tutto Uno e tutto Serve, esistono però diversi Piani di Realtà. Dal momento che ne esistono molteplici, ci sono allora differenti modi in cui l’essere umano può tornare a Sé ed altrettanti modi in cui può ‘inciampare’, nella Via di Ritorno a Casa. Durante il percorso evolutivo che ognuno di noi – cosciente o meno – sta percorrendo, gli ostacoli che si sperimentano variano e si differenziano man mano che si progredisce nel cammino. Lo scopo ultimo di queste difficoltà è sempre l’ampliamento della Coscienza (il restare nel qui-e-ora) e la progressiva apertura del Cuore (Amore incondizionato e Compassione).

Se non si è mai caduti non si può dire di aver imparato a rialzarsi.

 

 

Risultati immagini per fabio iacontinoFabio Iacontino sin da piccolo amava osservare i meccanismi delle persone e il funzionamento della vita in generale.
In giovane età, ha vissuto una profonda crisi che gli ha donato maggior consapevolezza e voglia di essere vivo; ha constatato che, prima di quel momento, non aveva mai realmente vissuto e che poteva trascorrere il resto della propria vita in uno stato di sonno, senza averne la minima coscienza. Nel 2012 ha conosciuto i “Corsi di Risveglio” con cui da subito ha sentito una forte affinità. Nel 2013-2014 ha fatto un vero e proprio apprendistato, poiché ha frequentato due corsi di Risveglio contemporaneamente, ha seguito un corso di teatro evolutivo e ha praticato la Muay Thai (arte marziale). Nell’anno 2014-2015 ha condotto a sua volta i Corsi di Risveglio, dapprima affiancando Paola Costa e Salvatore Brizzi per poi, a settembre del 2015, condurli singolarmente. Da allora si occupa di condurre i corsi in varie città di Italia oltre che a proporre conferenze e seminari sul tema del Lavoro su di sé, sul Servizio e sui Maestri della Gerarchia. Fa parte del Gruppo Crisopea sin dalla sua nascita.
Cosa fa e in che modo?
Si occupa di trasmettere le basi del Lavoro su di sé, traducendole in modo tangibile e sperimentabile nella vita di ogni giorno, alla portata di tutti coloro che vogliono ritornare ad essere responsabili della propria vita. Opera attraverso i corsi di Risveglio della Coscienza, i seminari, le conferenze e scrivendo dei post nel suo blog Intelligentia Solis, mantenendo sempre i principi del lavoro su di sé aggiornati ad oggi e la distinzione tra personalità e Anima a fondamento di ogni sua attività. Per chi frequenta l’ambiente della spiritualità da anni, parole come “unità”, “amore” e “anima” sembrano ormai banali. A causa della visione distorta di queste realtà, ridotte a meri concetti, basa tutto il suo lavoro sul sentire e non solo sulle definizioni concettuali, prendendo comunque spunto da svariate dottrine filosofiche, scientifiche e spirituali. Il suo intento è quello di far realizzare l’Anima attraverso la “conoscenza diretta”, l’unica in grado di modificare radicalmente la nostra vita poiché rivela l’essenziale differenza tra ciò che crediamo di essere e ciò che siamo realmente. Che piaccia o meno, che dia fastidio o che rassicuri, il solo ed unico scopo di un Insegnamento autentico è quello di rendere Libero l’individuo. L’indifferenza o la cieca credenza contribuiscono a creare degli schiavi.

Powered by AlienPro - © 2017 Anima Eventi Tutti i diritti sono riservati
Galleria Unione, 1 (MI) – P. I. 08121190964 - Tel. 02 72080619 – Cell. 348 9247907 – segreteria@animaeventi.com - PEC: animaeventi@pec.it