Convegno Voci dai Mondi

Convegno Voci dai Mondi

 

V Edizione convegno

VOCI DAI MONDI 2018

Gli aiutanti invisibili: quando lo spirito soccorre la materia

presso Palazzo Castiglioni, corso Venezia 47 – Milano

Costo € 50 (tessera giornaliera compresa)

 

 

Ogni persona si trova ad affrontare momenti di difficoltà e di scoraggiamento, a causa delle vicende della vita, o per i particolari stati d’animo in cui si trova. È proprio in momenti come questi che sopraggiunge la ricerca di spiritualità intesa come dimensione interiore che possa rassicurare e portare pace. La parola “crisi” è sempre considerata con un’accezione negativa, eppure, rifacendoci alla sua etimologia, capiamo come in realtà derivi dal greco “krino” che significa discernere, valutare, giudicare. Ed è proprio a questo che la dimensione spirituale può servire come aiuto. Un’occasione di riflessione, valutazione, un presupposto per il miglioramento e l’evoluzione e, in molti casi, un vera e propria rinascita. La spiritualità, attinta dalle più disparate tradizioni, si concentra infatti sulla parte interiore dell’uomo che ha il potere di influenzare la mente e il corpo. Anche i non credenti possono rivendicare una loro dimensione spirituale in quanto ogni individuo è un essere multidimensionale, in costante divenire, parte di un contesto più complessivo. Per superare la crisi occorre dunque allenare anche lo spirito.

Cosa possiamo fare per accrescere la nostra capacità di essere guidati alle decisioni giuste? Quali sono i principi sui quali si basa la comunicazione spirituale? Quali sono le barriere potenziali che si frappongono a questa comunicazione?

Gli illustri ospiti di questa giornata ci parleranno di come l’uomo ha concepito l’aiuto, il conforto e l’appoggio che deriva da una dimensione interiore e trascendente. Verranno quindi prese in esame diversi tempi storici, fedi, tecniche e dottrine attinte dalle varie tradizioni religiose, spirituali, filosofiche ed esoteriche. Tutte le occasioni nelle quali l'”incontro” tra Dio e l’uomo ha dato vita alle più stupefacenti opere della storia. Capiremo come accanto ad un’anatomia scientifica esista un’anatomia spirituale ed energetica e quali sono le tecniche per conoscerla e farla lavorare al meglio. Ascolteremo testimonianze di persone che sono state aiutate da energie che gli uomini chiamano “angeli” e vedremo dal vivo la loro azione attraverso esperimenti medianici con il pubblico. Molta teoria ma anche molta pratica esperienziale per una giornata indimenticabile.

divider

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

9:45 – 10.00 BENVENUTO

PRIMO MODULO: LA BELLEZZA DI DIO

sibaldi210.00 – 10.50 IGOR SIBALDI 
Scrittore, esegeta biblico, ricercatore spirituale.

ANGELI E SPIRITI GUIDA
Molti assicurano che siano entità autonome, che ci accompagnano e per quanto possibile si prendono cura di noi. Ma c’è un altro modo di intenderli, secondo il quale sono molto di più, e ci aiutano a comprendere quanto sia grande e multiforme la nostra psiche – cosa che molti dei nostri attuali psicologi non hanno ancora considerato.

divider

fermi10.50 – 11.30 ANNA FERMI 
È laureata in filosofia all’Università Cattolica di Milano, e ha frequentato il master per operatori della moda al DAMS di Bologna. Si è occupata di marketing editoriale a Mediaset, diventando assistente capostruttura e poi autrice di programmi televisivi. Ha ideato le tre serie del programma “Angeli” di Rete 4, condotto da Marco Liorni, e una rubrica ispirata ai libri di John Gray intitolata “Marte e Venere”. Tiene incontri e seminari in giro per l’Italia sui temi legati all’angelologia. Ha collaborato come giornalista a «Confidenze» e «Vera». Il suo primo libro, Vivere con gli angeli (Armenia), è stato un bestseller. Ha pubblicato Ho incontrato il mio angelo (2010), Un angelo dritto al cuore (2011) e Gli angeli ci guidano (2012).

 

DALLA FERITA ALLA FORZA
L’energia angelica come forza di trasformazione del male in bene, del dolore in amore. Gli angeli da sempre guidano l’uomo nel suo cammino di evoluzione. Si evolve quando trasformiamo il dolore in un dono, il male in bene. Perché evolvere non vuol dire migliorare, ma essere Sé stessi, uscire dall’illusione della separazione per allinearsi al proprio Piano di Vita. Tutto si trasforma perché Tutto è dentro di Me e Tutto è Amore. Sarà prevista una meditazione ed esercizi pratici per dimostrare la tesi.

11.30 – 11.50 – PAUSA CAFFE

divider

1meluzzi1.50 – 13.00 ALESSANDRO MELUZZI
psichiatra, scrittore, politico e accademico italiano.

CURA DELL’ANIMA, ANIMA ALLA CURA counseling religioso e cristoterapia.

Dare anima alla cura e cura dell’anima sono due imperativi che chi fa cura deve sentire, amando, servendo, crescendo e creando. Quattro gerundi che s’incastrano perfettamente l’uno nell’altro, perché se uno ama non può non servire. E servendo non si può non finire per credere. E se si crede non si può non creare. Tutto questo non si conquista con il nulla ma è il risultato di un cammino comunitario, al quale devono essere invitati anche coloro che ancora non hanno idea di che cosa sia il Cristianesimo, ma che fanno ciò che un perfetto cristiano dovrebbe fare. Per Cristoterapia s’intende precisamente l’opera di Salvezza che viene messa in atto da Cristo: una guarigioe che è scoperta attiva di significato per mezzo dell’Illuminazione offerta da Cristino nella sua qualità di Valore – Verità che libera.

13.00 – 14.00 PAUSA PRANZO

divider

giulietta-bandiera14.00 – 14.50 GIULIETTA BANDIERA
Giornalista, scrittrice, biografa e autrice televisiva Rai e Mediaset, ha diretto le riviste Scienza e Fede e Psicodinamica. Docente dell’Ispa – Scuola di Counseling Traspersonale di Milano, da vent’anni conduce seminari e conferenze sullo sviluppo del potenziale umano e il risveglio della coscienza creativa. È presidente del Comitato per la Libertà della Cura e tiene una rubrica sul periodico Arte Medica. Pubblicazioni: “L’amore che basta” (Novalis, 2017), “Oltre il cancro. 21 passi verso la salute” (Sperling & Kupfer, 2016) “Ultime rivelazioni su Maria. Cosa non ci hanno mai detto di Lei” (Anima, 2014), “Angela Volpini. La via della felicità” (San Paolo, 2012), “Meditare con l’I Ching” (Mediterranee, 2012), “La sindrome di Giuda. La depressione come tradimento di se stessi (San Paolo, 2011), “Dialoghi con l’Angelo” (Honoro Film, 2009), “Dall’arte della guerra all’arte dell’amore” (Xenia, 2003) “Guida insolita all’Italia degli Angeli” (Newton & Compton, 2000).

MARIA COME PROTOTIPO DELLA NUOVA MATERIA (innocente e immortale)

L’essere umano è biologicamente progettato per vivere per sempre, ma per riuscirvi deve smettere di aver bisogno della morte per dare un senso alla propria vita e lasciare invece che lo spirito fecondi la materia del proprio corpo, per ri-generarlo all’infinito. Questo processo alchemico di “autorigenerazione” ha nella storia d’Occidente un precedente illustre, vale a dire Maria di Nazareth, figura sacra, ma anche simbolo di una materia “sempre vergine”, la quale, attraverso l’amore riesce a “dare corpo” al Dio in cui crede.
Il Figlio dell’Uomo nascerà insomma dall’uomo non appena questi si riconoscerà nella propria innocenza e nella propria divina eredità.

divider

SECONDO MODULO: LA BELLEZZA DELL’UOMO

andrea_pellegrino_animaeventi214.50 – 15.20 – ANDREA PELLEGRINO 
Storico dell’arte, giornalista specializzato in storia e letteratura dell’esoterismo e dei nuovi movimenti religiosi. Ufficio stampa dell’Associazione Culturale Anima Eventi, redattore della rivista Anima News. Collabora con diverse testate di settore.

L’ANATOMIA OCCULTA DELL’UOMO
Non esiste nulla in cielo e sulla terra che non sia anche nell’uomo, diceva Paracelso.Accanto all’anatomia classica, di pertinenza esclusiva della scienza, esiste un’anatomia interiore e occulta, che studia la parte spirituale dell’uomo e il riflesso della sua struttura sottile come immagine perfetta del macrocosmo. In questa visione, il corpo umano rappresenta un vero e proprio universo in miniatura che riproduce la perfezione e i meccanismi del creato nelle sue implicazioni sia fisiche che psicologiche. Le culture e le filosofie di ogni tempo e luogo hanno saputo concepire un complesso sistema simbolico profondamente legato al corpo umano, concepito come un tempio sacro da amare, conoscere e rispettare. Un tempio nel quale l’iniziato deve essere degno di poter entrare per apprenderne i misteri custoditi al suo interno. Soltanto così egli sarà in grado di comprendere meglio la natura della sua anima e il prezioso rivestimento che la custodisce. Ciò è possibile soltanto sapendo leggere e interpretare il linguaggio universale di antichi simboli e allegorie. Alchimia, Cabala e Astrologia si pongono in questo contesto come una chiave di interpretazione simbolica e filosofica di una macchina perfetta: il corpo umano.

divider

bernard-rough15.20 – 16.15 BERNARD ROUCH
Nasce a Montpellier (Francia) nel 1968. Ha conosciuto fin dalla primissima infanzia la filosofia spirituale indiana, trascorrendo molti periodi in monasteri tibetani. Fin dall’adolescenza ha sviluppato una grande sensibilità nell’approccio dei corpi sottili e delle realtà di tipo energetico e metafisico, frequentando il gruppo originale che ha riscoperto le Terapie Egizio-Essene. Ha completato i suoi studi conseguendo una laurea in Ingegneria (Diplome d’ingénieur presso l’Institut National des Sciences Appliquées de l’Etat Français di Tolosa) e un Master all’Ecole Nationale Supérieure des Télécommunications di Parigi. Con un’esperienza ventennale, da oltre una decina d’anni insegna a gruppi di allievi sempre più numerosi in varie città italiane e all’estero, in Francia, in Spagna, e in Québec (Canada).

L’ARTE DELLA CURA NEI SECOLI FINO AD OGGI

Quando il terapeuta egiziano accoglieva il suo paziente spesso la prima domanda che gli veniva rivolta era : “Con chi o con che cosa sei in guerra?” Ai tempi del faraone Akhenaton, era evidente che la malattia nascondeva un conflitto interiore. Ogni guerra nascondeva una divisione con noi stessi che finiva per concretizzarsi. Era vero 3500 anni fa e questo è ancora più vero ai nostri giorni dove viviamo una vita che non ci risparmia né tensioni né stress. Ci sentiamo facilmente colpevoli, perché avremmo dovuto fare… perché bisognava dire… Finiamo per aver paura delle nostre reazioni, dei nostri modi di fare e di dire e di noi stessi.  Questa forte esigenza nei nostri confronti ci fa perdere la gioia di vivere che è il motore della nostra salute. Ma allora questo comportamento è il riflesso di una mancanza di amore verso noi stessi? Non è che inconsciamente dirigiamo i nostri conflitti esteriori verso noi stessi tendendo a proiettare all’esterno un bisogno interiore? Le pratiche delle terapie, orientali e occidentali, antiche attraverso i secoli ci insegnavano la ricerca dell’equilibrio interiore . Servivano a pacificare la relazione con noi stessi e con gli altri, che sono spesso dei nostri riflessi. L’influenza dei pensieri era evidente sulle nostre cellule oggi come allora perché il corpo era ed è l’immagine del mondo del nostro spirito. Dalla Babilonia agli antichi greci, dall’India alla Cina, andiamo a riscoprire i grandi insegnamenti del passato che ci portano ad un equilibrio interiore, ad una salute globale.  Un viaggio nell’antica saggezza alla riscoperta di noi stessi.  

16.15 – 16.30 PAUSA CAFFÈ

divider

givaudan-anne16.30 – 17.30 ANNE GIVAUDAN
È autrice e coautrice di 17 libri, tradotti in undici paesi. Nota ai lettori da molti anni (dal 1979) in particolare per aver esplorato il viaggio fuori dal corpo e per aver messo a disposizione del pubblico le terapie essene, i suoi libri spaziano dai mondi del dopo-vita alla vita su altri pianeti, e affrontano i principali interrogativi di questa nostra esistenza. Anne Givaudan auspica che le sue scoperte e i suoi contatti contribuiscano a farci ritrovare la nostra vera natura: illuminata e pluridimensionale.

GUARIGIONE FISICA E SPIRITUALE ATTRAVERSO LE TERAPIE ESSENE. 
La terapie Essene sono molto antiche ma estremamente innovative. Non guariscono soltanto il corpo nel suo piano fisico ma tutti i livelli dell’essere, incluso ovviamente quello spirituale. Gli Esseni erano maestri nell’arte di affrontare con armonia anche le più difficili situazioni, come quella in cui ci troviamo noi oggi, dove abbiamo la sgradevole sensazione di essere in un vicolo cieco da cui non si sa come uscire e nel quale noi stessi ci siamo cacciati tagliandoci fuori da soli da tutto ciò che ci avrebbe permesso di rigenerarci. Ecco perché la partecipazione del paziente è estremamente importante nella guarigione delle forme-pensiero poiché provengono dal cuore dell’essere e non dall’esterno.

divider

barrella17.30 – 18.30 TIZIANA BARRELLA 
Avvocato del Foro di Santa Maria Capua Vetere; laureata in Giurisprudenza; laureata in Relazioni Internazionali; laureata in Psicologia. Coordinatrice di numerosi corsi di formazione in ambito criminologico; esperta in linguaggio del corpo e Comunicazione Non Verbale; esperta in simbologia antica con applicazioni criminologiche-forensi

IL CORPO COME SINTESI FINALE
Il corpo è uno straordinario strumento su cui vengono veicolate informazioni di vario tipo. Energie, emozioni, sentimenti attuali e del passato si condensano su di esso manifestandosi in tutta la loro ampiezza attraverso segni che, un attento osservatore con i giusti strumenti, potrà comprendere ed interpretare. Sul corpo è visibile il proprio vissuto ed il proprio presente; tutte le sue manifestazioni indicano chi siamo e chi siamo stati ed è proprio attraverso un viaggio che parte dall’analisi della struttura del soma, dall’analisi del proprio comportamento o più semplicemente del modo di relazionarsi con il mondo esterno che può iniziare uno straordinario viaggio dentro se stessi. Il corpo ci condurrà per mano a ritroso nel tempo fine all’origine del tutto, poiché esso è la sintesi finale.

Conduce Andrea Pellegrino 

 

Powered by AlienPro - © 2017 Anima Eventi Tutti i diritti sono riservati
Galleria Unione, 1 (MI) – P. I. 08121190964 - Tel. 02 72080619 – Cell. 348 9247907 – segreteria@animaeventi.com - PEC: animaeventi@pec.it